Enrico Elena

Enrico Elena

domenica 15 agosto 2010

In attesa del ritorno





Oramai è quasi un mese che siamo qui, la vita familiare con tutte le sue vicessitudini ha fatto volare il tempo.
Per fortuna la parte burocratica sta procedendo bene e non ci sono stati intoppi particolari per le nostre pratiche.
Venerdì 13 siamo stati al Palazzo di Giustizia a ritirare la sentenza definitiva di adozione con la quale, per capirci, i bimbi hanno assunto i nostri cognomi.
Qui in Colombia i piccoli prendo i cognomi del padre e della madre.
Martedì 17 con questa sentenza, si andranno a rifare i certificati di nascita dei nostri bimbi, documenti necessari affinchè giovedì 19 si possano fare in giornata i passaporti. Dopo di che tra una settimana, dieci giorni si dovrebbe ritornare in Italia. Incrociamo le dita, speriamo non ci siano intoppi. Purtroppo per le linee aeree quei giorni saranno "caldi", sembra non ci siano disponibilità. Stiamo vagliando anche la possibiità di ritornare separati due a due. Valuteremo a tempo debito anche questa possibilità.
Come avete capito nonostante la nostra capacità di cogliere le opportunità che questo splendido paese ci offre, abbiamo voglia di ritornare tra di voi.
Ieri abbiamo approfittato per fare una bella gita a cavallo. Ad appena 15 minuti di macchina da dove abitiamo, si apre una natura incontaminata. Davanti ai nostri occhi ci sono tutta una serie di colline verdeggianti, qua e là vacche al pascolo. L'aria è pura e l'acqua viene direttamente dal nevaio Ruiz. Che spettacolo !
La nostra gita ha il ritmo lento delle salite e discese che questo scenario offre. I docili cavalli che ci portano contribuiscono all'armonia di questo luogo.
Al termine della passeggiata tutti al ristorante, attorniati dai colibri. Il ristorante all'aperto ha appeso dei piccoli contenitori forati nella parte superione dove i colibri possono succhiare una bevanda appositamente preparata per loro.
E i bimbi ???
Perfettamente a loro agio, sono nel loro ambiente.
Dopo l'intervento di Elena, di fronte ad un ennesimo capriccio di German si sono tranquilizzati parecchio. E' stata molto brava, perchè ha spiegato loro che sarà la loro mamma per sempre e che gli sarà sempre vicino.
Questi interventi sono utili a tutti e due i bambini, la spiegazione per uno vale anche per l'altro.
Unico neo è stato nel rientro a casa. Erano stati avvisati che dopo le vacanze del mare e la gita a cavallo al nostro rientro avremmo fatto una mezzoretta di compiti.
Elena gli ha messi assieme nello stesso tavolo: German scrivere le lettere dell'alfabeto, Nelson a scrivere alcune frasi.
Come riscaldamento un ripasso sui colori, mesi e sport. E' risultato molto stimolante per il piccolo un pò meno per il grande.
Il grande mentre stava scrivendo delle frasi a un certo punto è scoppiato a piangere.
E' la prima volta che succedeva. Dopo un pò siamo riusciti a farlo smettere facendogli capire che stava svolgendo bene il suo compito, come effetivamente stava facendo. Abbiamo provato separatamente ad approfondire il motivo di questo suo sfogo ma senza successo.
Abbiamo pensato che forse il motivo poteva essere il suo inserimento a scuola in ritardo rispetto ai coetanei. Forse non accetta il confronto con i più piccoli.
Fatto sta che anche Elena ci è rimasta male e ha dormito male.
Speriamo di tornare presto in Italia,
A presto
Enrico

6 commenti:

  1. Ciao ragazzi,
    è sempre molto bello leggere i vostri spaccati di vita adottiva, percepiamo che prossimamente ci saranno utili e probabilmente anche ad altre coppie che seguiranno...
    Capisco la vostra voglia di rientrare in un ambiente nel quale vi muoverete ancor meglio ma vi assicuro che state andando benissimo...
    Riccardo e Claudia

    RispondiElimina
  2. LASCIATE PERDERE I COMPITI !!!!! OK ?!!!! Elena fai la mamma e non la prof.
    Monica

    RispondiElimina
  3. Cari Enrico ed Elena state procedendo veramente alla grande!!! Vi aspettiamo presto per conoscere questa bella esperienza!!! Un abbraccio forte, Marcello & Erika

    RispondiElimina
  4. Cari Enrico ed Elena,
    leggere il diario della vostra vita ci riempie di gioia, ma ci sentiamo ancora più felici dopo aver letto del vostro imminente ritorno, ci mancate molto e abbiamo tantissima voglia di conscere i giovani Sambo-Busatto!
    Un abbraccio fortissimo
    Lisa e Mirco

    RispondiElimina
  5. Caro Enrico, capisco la vostra voglia di tornare, d'altronde il nostro paese è casa vostra. Mi chiedo se Nelson abbia avuto la crisi di pianto apparentemente 'inspiegabile' proprio per questo motivo, ovvero nel fare i compiti e nel parlare di scuola si sta rendendo conto che lui lo sta per lasciare il suo di paese e benchè felicissimo da un lato di farlo a fianco di coloro che sono e saranno i suoi genitori lui si sta apprestando a dare un 'taglio' con le sue di origini. Un abbraccio a tutti e quattro e posso permettermi un consiglio, soprattutto per Elena, lascia esplodere la tua parte di mamma, segui il tuo istinto e non le tue regole, Nelson e German in questo momento hanno bisogno di un sostegno a 360° della parte di mamma che c'è in te a costo di una eventuale bocciatura non so se mi spiego.....

    RispondiElimina
  6. Carissimi Enrico, Elena vi faccio i miei migliori auguri. Spero di incrociarvi ai mitici incontri cral. Juventino ti aspetto sul campo di volley. Ciao a tutti, che splendida Nueva Familia

    RispondiElimina